Adduttori e abduttori in acqua

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Esercizio che stimola principalmente i muscoli adduttori e abduttori. Se eseguito senza resistenza, il carico è limitato ed è consigliato nelle prime fasi del recupero o in caso di debolezza muscolare diffusa. Dopo alcune sedute è consigliabile utilizzare una resistenza sotto la pianta del piede. In questo caso aumenterà il carico a livello degli adduttori e abduttori, sarà necessario, inoltre, avere un buon controllo del tronco (core) per mantenere la posizione e non farsi sbilanciare dal carico che tenderà inevitabilmente a galleggiare e a spostare il corpo. Per una corretta esecuzione, mantenere la gamba che effettua il movimento tesa e con il piede a martello.